Chi ha detto che per sciare bisogna allontanarsi dalla città? Il comprensorio del Colle del Lys sorge a soli 40 chilometri da Torino

Sciare a due passi da Torino: ecco il Colle Del Lys
Alcune immagini degli impianti sciistici del Colle del Lys

Sciare alle porte di Torino è un caro ricordo per i nostri nonni e come tale va preservato. Il Colle del Lys, che dista dal centro del capoluogo piemontese solo 40 chilometri, ha anche una valenza storica eccezionale.

Un luogo storico

Infatti sul valico vi è una “torre circolare” che è un monumento riportante alla memoria sia il feroce rastrellamento nazifascista del 2 luglio 1944, nel quale morirono ventisei giovani partigiani della 17ª Brigata Garibaldi, sia i 2024 caduti delle brigate partigiane dislocate nelle valli Susa, Lanzo, Sangone e Chisone durante la guerra di Liberazione.

Si è a tale proposito costituito un comitato per le onoranze ai caduti. Si fa promotore della costruzione di un monumento vero e proprio, dedicato non solo ai ragazzi trucidati durante il rastrellamento del 1944, ma a tutti i 148 caduti della 17ª Brigata.

Come raggiungere il Colle del Lys

Questo colle si apre tra il Monte Arpone e il Monte Pelà e si trova alla testata della Val Messa (tributaria della Dora Riparia) e del Vallone di Richiaglio (tributario della Stura di Viù). È raggiungibile in auto da Rubiana tramite la SP 197 “del Colle del Lys” (e da Viù se si arriva dalla Val di Lanzo).

È un punto panoramico eccezionale sulle vallate e sulla pianura torinese. Dal 2004 la zona è stata inclusa come parco naturale quale “Parco Pubblico Montano”.

Per sciare in bassa Val di Susa

Ebbene, oltre a tutte queste importanti peculiarità che danno lustro a questo piccolo colle, ogni anno la sciovia “Belvedere” apre i battenti per mantenere in vita con sacrifici inenarrabili il più storico impianto della storia sciistica della bassa Val di Susa.

La graziosa stazioncina di sci soddisfa tutti ed è molto adatta alle famiglie e agli sciatori che desiderano fermarsi in un piccolo comprensorio ancora a “misura d’uomo” fuori dalla calca delle grandi stazioni sciistiche. Oltretutto si possono anche gustare piatti tipici o il “pasto dello sciatore” a prezzi contenuti.

Dove mangiare e dormire

Consigliamo l’osteria “Gaute la Nata” adiacente all’impianto. Il ristorante si trova a 300 m dal Colle Del Lys e offre numerosi piatti di cucina tipica piemontese preparati con cura “casalinga” in una cornice rilassante ed accogliente. Il personale è cortese e molto disponibile ed il cibo molto buono ed abbondante. Ottimo il rapporto qualità prezzo così come è buona la celerità nel servizio.

Nel locale sono non solo accettati ma benvenuti anche i cani.

Esso offre inoltre la possibilità di pernottare (sei camere) e permette, non solo agli sciatori, di vivere la magia di questo fantastico paesaggio incantato a cavallo tra la Valle di Susa e la Valle di Lanzo. Vi sono anche i maestri di sci e un magazzino per il noleggio di sci e scarponi.

Tutto quanto sinora indicato è gestito da un gruppo di persone a conduzione familiare, che hanno voluto mantenere in piedi (come dicevamo all’inizio) questa piccola ma storica stazione, la più prossima a Torino.

Stagione sciistica 2017: info e costi

Anche nel 2017 vi è neve bella e abbondante. I prezzi sono rimasti invariati rispetto allo scorso anno: 10 € serale, mattutino o pomeridiano, 15 € il giornaliero. L’impianto è aperto di sera il martedì e giovedì dalle 20.30 alle 24 con pista illuminata. Da provare quando è sereno per la sensazione che crea sciare con tutte le mille luci lontane e il cielo stellato. Il sabato e la domenica apre dalle 9 alle 17.

ALBERTO ROSSIGNOLI E LODOVICO MARCHISIO